AssoImmobiliare
EnglishVersion
     
 
Home arrow Eventi arrow informativa incontro c/o Agenzia del Demanio del 20 gennaio 2015
 
 
informativa incontro c/o Agenzia del Demanio del 20 gennaio 2015 PDF Stampa E-mail
Si è tenuto il 20 gennaio scorso, presso l’Agenzia del Demanio, il primo di una serie di incontri dedicato ai temi della valorizzazione e della razionalizzazione del patrimonio immobiliare dello Stato e di altri Enti, grazie alla virtuosa collaborazione tra pubblico e privato.

Il Direttore Roberto Reggi ha aperto i lavori descrivendo l’Atto di indirizzo per il triennio 2015-2017 che affida all’Agenzia, oltre alla responsabilità di gestione del patrimonio immobiliare dello Stato, il ruolo di supporto agli enti pubblici, territoriali e non, per la valorizzazione e razionalizzazione degli utilizzi dei patrimoni immobiliari di proprietà, anche al fine di contribuire alla riduzione del debito pubblico e al pieno conseguimento degli obiettivi del federalismo demaniale. 

Il Presidente di Assoimmobiliare Aldo Mazzocco ha presentato i principali filoni di azione del Comparto Immobiliare per il 2015 rispetto ai quali è fondamentale proseguire sulla strada delle proficue interlocuzioni con le preposte Istituzioni:

1. Riqualificazione sostenibile delle città (“renovatio urbis”);
2. Attrattività dell’immobiliare italiano per gli investitori istituzionali, italiani ed esteri;
3. Armonizzazione delle politiche territoriali regionali (Legge Quadro Urbanistica);
4. Modernizzazione dei servizi immobiliari;
5. Semplificazione fiscale del Settore.

I lavori sono stati alimentati, altresì, da vari attori del mercato presenti e membri della Governance. In particolare, la Presidente di Federimmobiliare, Marzia Morena, ha ribadito l’importanza della promozione della cultura immobiliare per fare opinione sulle buone pratiche internazionali. Per una visione delle linee strategiche lato pubblico, sono intervenuti il Presidente di Fondazione Patrimonio Comune, Alessandro Cattaneo, l’Head of real estate Cassa Depositi e Prestiti, Giovanni Maria Paviera e l’Ad di INVIMIT SGR, Elisabetta Spitz.

Il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’economia e delle finanze Pierpaolo Baretta ha chiuso il seminario ravvisando concreti margini per un miglioramento della situazione economica nel 2015 sulla scorta di 5 strumenti operativi attraverso i quali attrarre investimenti: approccio dinamico tra le diverse leggi; rinnovata collaborazione tra amministrazioni; strumenti efficienti ed un sistema di risorse dirette ed indirette ingenti; il grande valore del patrimonio immobiliare nazionale.
 
Pros. >
     
   
Credits Disclaimers